Claudio Marra, “…Vi sono sempre vicino”. Lettere di cilentani emigrati al di là dell’oceano, Roma Fondazione Migrantes – Tau editrice, 2013, 79 pp.

Quinto volumetto di una nuova collana della Fondazione Migrantes (Testimonianze e esperienze delle migrazioni), questo saggio analizza un corpus di lettere già pubblicate dalle precedenti ricerche di Domenico Chieffallo. I testi sono sottoposti a un’analisi sociologica reminiscente di quanto ci hanno fatto scoprire i più recenti interventi sugli odierni immigrati nella Penisola. Sono così evidenziate … [Continua a leggere…]

Sport e diaspora italiana del ‘900. Un numero monografico della rivista Studi Emigrazione

cser

A tutti noi ci è capitato di sentire, negli ultimi due anni, discussioni sulla presenza di atleti stranieri nelle équipe e nei campionati italiani, per poi renderci conto che un certo numero di quegli stranieri erano invece nostri connazionali. Questo numero monografico della rivista Studi Emigrazione si concentra proprio su questo tema, spaziando dal calcio … [Continua a leggere…]

Per una storia della canzone napoletana nel continente americano

Sul finire dell’Ottocento la canzone napoletana si presenta per alcuni tratti come il prototipo della musica di consumo italiana con proprie forme e testimoni[1]. Essa è allora un prodotto sonoro della prima era industriale destinato ad intrattenere gli appassionati dei raduni pubblici – come la celebre festa di Piedigrotta – e degli appuntamenti privati noti … [Continua a leggere…]

Renata Ada-Ruata, Battista revenait au printemps, La Tour d’Aigues, Editions de l’aube, 2014, 351 pp.

Questo romanzo di Renata Ada-Ruata rientra nell’ampio novero delle scritture scaturite da un percorso di emigrazione. La scrittrice parigina è nata infatti vicino ad Alba ed è emigrata da bambina a Parigi, la città dove tuttora vive gran parte dell’anno e dove ha pubblicato diversi romanzi e racconti nel corso di una fertile attività letteraria … [Continua a leggere…]

Jennifer Burns, Migrant Imaginaries: Figures in Italian Migration Literature, Berna, Peter Lang, 2013

Il libro di Jennifer Burns analizza gli “immaginari” dei migranti in Italia nella letteratura dei migrant writers di prima generazione. L’autrice li definisce tali a voler sottolineare la fluidità delle loro identità e dei personaggi da loro descritti, prendendo così le distanze da immigrant writers, termine ritenuto troppo condizionato dai limiti e confini imposti agli … [Continua a leggere…]

Eugenia Scarzanella, Abril. Da Perón a Videla: un editore italiano a Buenos Aires, presentazione di Torcuato S. Di Tella, Roma, Nuova Delphi, 2013, 228 pp.

Proseguendo nell’indagine iniziata quaranta anni fa con Italiani d’Argentina. Storie di contadini, industriali e missionari italiani in Argentina, 1850-1912 (Marsilio), Scarzanella illustra un caso particolare di tali migrazioni: la fondazione dell’Editorial Abril, nata dalla diaspora di alcuni specialisti italiani dell’edizione di libri popolari e di fumetti. Il libro è di grande curiosità, perché illustra agli … [Continua a leggere…]

Da Ivo Livi a Yves Montand: un italiano di Marsiglia

La morte del cantante e attore Yves Montand, il 9 novembre 1991, ha suscitato grande emozione in Francia come in Italia. Sui media francesi si sono susseguiti gli omaggi a colui che il presidente Mitterand considerava come “un grande artista (…) entrato nella storia dello spettacolo della nostra epoca”[1]. Alcune sue interpretazioni, come Les feuilles … [Continua a leggere…]

“All You Need is Your Own Imagination”: Madonna and Lady Gaga Create Culture

For many in the United States, there has often been a fierce pride in the home country and its traditions while at the same time recognizing that the transitional generation of the emigrants’ children, those who were the first not to be born in Italy, has loomed large in the sense of creating an Italian … [Continua a leggere…]

Daniele Fiorentino, Gli Stati Uniti e il Risorgimento d’Italia 1848-1901, Roma, Gangemi Editore, 2013, 363 pp.

Questo corposo saggio riassume e focalizza i contributi dello stesso Fiorentino nei progetti da lui coordinati sui rapporti ottocenteschi fra la Penisola e gli Stati Uniti, in particolare nei cinque volumi su questi ultimi e l’Unità d’Italia curati per il Centro Studi Americani di Roma tra il 2000 e il 2012. Proprio nel corso di … [Continua a leggere…]

Marseille, port de transit pour les émigrants italiens (années 1860-1914)

L’importance numérique de l’émigration italienne n’est plus à démontrer. De 1876, année à partir de laquelle l’Italie commence à chiffrer numériquement l’émigration jusqu’à la Première Guerre mondiale[1], ce sont plus de 14 millions d’Italiens qui quittent leur pays[2]. Se destinant à tous les continents, avec une préférence pour l’Europe et l’Amérique, la majorité  entreprend, tel … [Continua a leggere…]

Emigrazione e italianità. Il comitato nizzardo della Società Dante Alighieri (dal 1900 agli anni Trenta)

Quando, nel 1902, viene costituito un comitato della Società Dante Alighieri  a Marsiglia[1], si prevede inizialmente di estenderne l’azione fino a Nizza, città in cui, a Roma si ritiene che “le difficoltà specifiche del contesto rendono forse meno opportuna la creazione di un comitato autonomo”[2]. Due anni dopo, tuttavia, viene fondato il comitato locale di … [Continua a leggere…]

L’EUROPA TRA ACCOGLIENZA E RIMPATRIO

Il SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO dal titolo L’EUROPA TRA ACCOGLIENZA E RIMPATRIO https://goo.gl/9wwl6q del 15 gennaio 2016 è disponibile online presso il Canale youtube https://goo.gl/9wwl6q dell’Ufficio Comunicazione Scalabriniani (UCoS) L’evento ha visto i seguenti interventi: L’assetto giuridico, politico e istituzionale raggiunto dalla/nella Unione Europea · René Manenti – Fondazione Centro Studi Emigrazione · Thierry Vissol – … [Continua a leggere…]

Hybrid Moments: Italian Americans in Post-1960s Rock Scenes

Anyone with even a passing familiarity with Italian and Italian-American cultures cannot help but consider the similarity of the Italian gestures for and against the malocchio or evil eye (as well as that signifying cuckoldry) to the universal hand gesture that has come to symbolize metal music and that, in turn, has become the ubiquitous … [Continua a leggere…]